Problemi con la MAIL durante l'iscrizione ?
Se durante l'iscrizione non ricevi la mail di conferma CONTROLLA NELLO SPAM ( la mail potrebbe arrivare dopo qualche minuto )

Termografia e processi di saldatura.

in questa categoria vanno inseriti tutti i temi di carattere generale che non hanno ancora una loro categoria
Rispondi
Isaac74
Messaggi: 2
Iscritto il: 28/10/2016, 16:41
Stato: Non connesso

Termografia e processi di saldatura.

Messaggio da Isaac74 » 28/10/2016, 19:37

Ciao a tutti.
Sono nuovo del forum e volevo approfittare della vostra conoscenza in materia per porvi un quesito.
Da poco lavoro in una azienda che trasforma il tubo di acciaio e rame. Per verificare i processi di brasatura utilizzati per l'accoppiamento tubo-raccordo o tubo-tubo sarebbe possibile utilizzare il metodo termografico per visualizzare in opera la "discesa" del materiale di apporto?
Grazie a chi vorrà rispondere.
Ugo.

Avatar utente
marco-itr
Messaggi: 184
Iscritto il: 29/11/2010, 12:03
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Termografia e processi di saldatura.

Messaggio da marco-itr » 29/10/2016, 17:12

Ciao,
domanda interessante e di non facile soluzione a livello pratico.
Premetto che io non ho mai fatto tale tipo di controllo quindi non posso darti suggerimenti dati dall'esperienza ma solo guidarti nelle eventuali prove da fare.
Teoricamente il controllo è possibile farlo, esiste anche una normativa che ne parla, ma secondo me è difficile creare le condizioni giuste.
Le condizioni sono:
preparazione superficiale
modalità di riscaldamento / brasatura
condizioni ambientali durante il controllo

Cosa intendi per controllo in opera ?
come viene eseguita la brasatura ( tubo inox materiale d'apporto rame ) ?
Certificato UNI EN 473 ISO 9712
Livello 3 metodi: UT - RT - TT -VT- MT - PT
http://www.itrsystem.com

Isaac74
Messaggi: 2
Iscritto il: 28/10/2016, 16:41
Stato: Non connesso

Re: Termografia e processi di saldatura.

Messaggio da Isaac74 » 29/10/2016, 21:35

La brasatura che crea (almeno nel nostro caso) più difficoltà è l'accoppiamento di due tubi in acciaio. Solitamente si preparano i due tubi svasandone uno e rastremando l'altro in modo da poterli accoppiare (infilare uno nell'altro per qualche centimetro). Il processo di brasatura consiste nel fondere tramite un cannello una bacchetta con il materiale d'apporto in prossimità della giunzione e far "colare" detto materiale all'interno del bicchiere, creando successivamente un cordolo sulla giunzione. Il problema è che i tubi durante le lavorazioni precedenti vengono impregnati di olio e non sempre è possibile effettuare una pulizia accurata nei tratti oggetto di brasatura. Da controlli distruttivi è emerso che la presenza di impurità può impedire al materiale di apporto di scendere uniformemente nel "bicchiere" (tra le pareti formate dai due tubi) creando giunzioni a rischio di rottura. Mi chiedevo se era possibile "vedere" il materiale d'apporto che scende nel bicchiere durante il processo sfruttando la differenza di temperatura (sempre se c'è visto che anche il tubo viene scaldato dalla fiamma del cannello) fra il tubo e il materiale d'apporto fuso in modo da verificarne la discesa nel bicchiere. Spero di avere reso l'idea. Grazie per l'intervento precedente. Ugo.

Avatar utente
claudiot
Messaggi: 200
Iscritto il: 07/05/2010, 21:50
Località: Modena
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Termografia e processi di saldatura.

Messaggio da claudiot » 29/10/2016, 22:46

a mio avvisso potrebbe servirebbe una termocamera SW e non LW, in linea teorica è possibile vedre un gradiente termico tra il materiale d'apporto e il tubo scaldato a cannello, sempre che vi sia una una differenza di temperatura apprezzabile tra i due. Non credo comunque che sia possibile notare interferenze dovute ad inclusioni di scorie di olio o altro in fase di saldatura.
Non è la termocamera che fa il termografo
------------------------------------------------------------
Termografo III° liv uni en iso 9712
---------------------------------------------------------------
www.reamodena.com
www.cercaperdite-modena.com

Avatar utente
marco-itr
Messaggi: 184
Iscritto il: 29/11/2010, 12:03
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Termografia e processi di saldatura.

Messaggio da marco-itr » 30/10/2016, 20:03

La tua situazione dovrebbe essere più o meno questa:
brasatura-tubi.jpg
dove con 2 viene indicata la mancanza di scorrimento del materiale.

Come dicevo nel mio primo post in linea teorica il controllo è possibile ma bisogna fare delle prove per poter capire quello che riusciamo in effetti a vedere.

Sicuramente possiamo vedere difetti grossolani e non cricche soprattutto se fini. Inclusioni di gas (aria) date dalla mancanza di scorrimento del materiale dovrebbero essere facilmente individuabili.

Dopo aver capito quali sono le condizioni migliori di ripresa si potrà stabilire qual'è il difetto minimo rilevabile e quindi la sensibilità del controllo.

A mio parere il controllo andrebbe fatto durante il raffreddamento del giunto oppure, se si vuole fare il controllo a pezzo finito, facendo scorrere un fluido a diversa temperatura ( possibilmente caldo ) per valutare eventuali non uniformità nell'area di giunzione.

Se il controllo devi farlo in fabbrica hai maggiori possibilità, se lo devi fare in cantiere potresti avere seri problemi di condizioni ambientali.

Altro fattore condizionante la buona riuscita dell'impresa è il diametro del tubo. Più piccolo è il diametro maggiori saranno le difficoltà.
Certificato UNI EN 473 ISO 9712
Livello 3 metodi: UT - RT - TT -VT- MT - PT
http://www.itrsystem.com

Rispondi