Problemi con la MAIL durante l'iscrizione ?
Se durante l'iscrizione non ricevi la mail di conferma CONTROLLA NELLO SPAM ( la mail potrebbe arrivare dopo qualche minuto )

Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Dispersioni termiche, ricerca perdite, ricerca infiltrazioni acqua, ricerca infiltrazioni aria, prove non distruttive e distruttive sui manufatti edili.
Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 22/04/2017, 12:22

Sono stato chiamato per una consulenza circa una infiltrazione d'acqua.
Una macchia d'acqua diventava visibile sul soffitto di un appartamento in seguito a piogge che durassero più di una mezz'ora, indipendentemente dalla loro intensità.
Indubbiamente l'infiltrazione proveniva dal soprastante terrazzo ma non si riusciva ad individuare il punto d'ingresso dell'acqua.
Il proprietario dell'immobile sosteneva che l'acqua penetrasse dalla guaina impermeabilizzante danneggiata mentre, l'impresa edile, sosteneva che l'infiltrazione provenisse da un canale di scolo o da un discendente interno.
Per fugare ogni dubbio, con la termocamera individuo lo "sfogo" dell'infiltrazione e mi faccio un'idea della situazione:
FLIR0112.jpg
FLIR0112.jpg (76 KiB) Visto 3693 volte
poi decido di far ricorso all'URANINA (nome comune della FLUORESCEINA SODICA), una sostanza molto utile in queste circostanze: questa è un potente colorante che, mescolato all'acqua nelle giuste proporzioni, produce una forte colorazione di quest'ultima che, esposta a raggi UV, emana una fluorescenza molto evidente (per chi volesse saperne di più: https://it.wikipedia.org/wiki/Fluoresceina_sodica ).

Il terrazzo viene allestito per un allagamento controllato: tramite dei listelli di polistirene (incollati in maniera da esser poi facilmente rimossi senza far danno), ho realizzato una piccola "piscina" dove ho versato l'acqua (riscaldata per permettere una maggior penetrazione e diffusione) alla quale era stata aggiunta l'URANINA.
Immagine.jpg
La "piscina" allestita per l'allagamento controllato...
Ho aspettato qualche ora per permettere all'acqua di infiltrarsi negli eventuali punti di ingresso sospettati: se la guaina impermeabile fosse stata lesionata, avrei notato sul soffitto delle macchie fluorescenti in seguito alla illuminazione, tramite lampada UV, in corrispondenza delle aree precedentemente segnalate dalla termocamera.
Se, invece, l'infiltrazione fosse provenuta da canali di raccolta o fantomatici discendenti, non avrei trovato macchie fluorescenti.
Il risultato eccolo nelle foto:
Visibile.jpg
Nel visibile...

Uranina1.jpg
...ed ai raggi UV
Ebbene si: il difetto era nella guaina... :roll:

Questo potente colorante può tornare molto utile nella "disambiguazione" di più potenziali sorgenti di infiltrazione: che fosse la pioggia e non una perdita del circuito idrico a causare le macchie, era cosa certa ma dare la colpa ad una guaina oppure a condotte e drenaggi di acqua piovana non era cosa immediatamente fattibile in quanto oramai sul plafone era presente una macchia d'acqua che avrebbe impiegato diversi giorni per asciugarsi e, come sapete, il tempo è denaro... ;)



darioc
Messaggi: 5
Iscritto il: 14/04/2017, 23:16
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da darioc » 26/04/2017, 11:13

complimenti, ottima trovata



Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 26/04/2017, 16:32

Grazie darioc! ;)



Terminus
Messaggi: 4
Iscritto il: 18/04/2017, 17:47
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Terminus » 15/05/2017, 18:03

Complimenti per la trovata, ma mi sorge una domanda.
Non c'è il rischio di colorare in modo permanente la pavimentazione superiore o almeno le fughe della stessa ?
Nel caso in cui non fosse necessaria la sua demolizione, sarebbe alquanto antipatico.



Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 16/05/2017, 9:40

L'osservazione è più che legittima ma, in questo specifico caso, mi è piaciuto "vincere facile": ne il "gres porcellanato" delle mattonelle, ne le fughe realizzate in malta a bassa porosità, si prestavano ad essere permeate dal colorante che avevo scelto (Un po' come quando si usa uno smacchiatore per vestiti, ammetto di aver fatto delle prove preliminari su aree di pochi centimetri quadrati, in quanto cerco di non cedere mai alla tentazione della facile sicumera...). ;)

Non uso solo diverse tipologie di coloranti ma, a seconda della situazione, utilizzo anche traccianti non visibili ad "occhio nudo" (che cerco di evitare perché, purtroppo, hanno costi più alti per il cliente...).

Comunque, la cosa più fastidiosa e/o rischiosa, è l'incollaggio dei listelli che costituiscono i bordi della "piscina": anche l'utilizzo di un collante sbagliato, rischia di macchiare irreversibilmente la pavimentazione.
Solo prove ed esperienze sono i vaccini a questi mali... :)



Ildebrando
Messaggi: 2
Iscritto il: 07/06/2011, 21:51
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Ildebrando » 29/01/2019, 11:07

Ciao a tutti,
ecco a voi altre idee che utilizzano lo stesso metodo.
carlesistrumenti.eu/diagnosi-edilizia/perdite-infiltrazioni-acqua/tracciatore-luminescente-uranina-luminex.html
Ottimo lavoro Corrado!
Saluti a tutti.



Avatar utente
SimoneSalaris
Messaggi: 31
Iscritto il: 06/12/2017, 9:13
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da SimoneSalaris » 30/01/2019, 14:39

Corrado....grazie della condivisione! Ottima soluzione!



Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 30/01/2019, 15:12

Grazie ad Ildebrando e Simone per i complimenti! ;)

Spero di poter condividere presto altre esperienze... :oops:



StudioFS
Messaggi: 1
Iscritto il: 15/03/2019, 16:39
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da StudioFS » 15/03/2019, 16:48

Grazie, Corrado, per aver voluto condividere questa tua bella soluzione, a mia esperienza decisamente particolare e 'intelligente'.
E grazie anche per la cura che hai avuto nello spiegare in modo corretto e chiaro(*) i ragionamenti e le operazioni svolte.
(scrivere chiaro e pulito, come hai fatto, costa sempre un pochino di più, quantomeno un po' di tempo e di attenzione in più... ed è sempre un bellissimo "servizio" in più per chi legge)
Grazie e ad majora

(*)Però, se puoi, non mi lasciare la curiosità su come incollare il polistirene, senza lascaire tracce brutte sul pavimento ma in modo da garantire la tenuta del sistema.. :-)
Ti chiederei ancora questo piccolo sforzo ....
:-)
Grazie.



Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 15/03/2019, 17:11

Ciao StudioFS e grazie per i complimenti!

Ti tolgo subito la curiosità: dato che, grazie ad una prova fatta in un angolino nascosto, avevo notato che il silicone lasciava delle brutte macchie, ho fatto ricorso alla cosiddetta "colla a caldo in stick" che, su quel tipo di gres porcellanato, ho potuto verificare avesse una tenuta sufficiente al periodo di prova e non lasciasse macchie di nessun tipo...

A risentirci... ;)



ingegno8
Messaggi: 6
Iscritto il: 01/08/2019, 12:56
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da ingegno8 » 01/08/2019, 14:01

Buongiorno Corrado,

complimenti per il lavoro svolto.

Ho un problema analogo al tuo, molto simile, che sto cercando di risolvere
Il problema è questo:

1 ) Foto dell'infiltrazione sul soffitto del garage - piano seminterrato
Immagine
DSCN2903 ok.JPG
Foto dell'infiltrazione sul soffitto del garage - piano seminterrato
2) Foto Terrazzo soprastante il garage
Immagine
Terrazzo.jpg
Foto Terrazzo soprastante il garage
3) Progetto Immobile
Immagine
progetto.png
Progetto Immobile
Io penso, che l'acqua si infiltri sulla trave della pompeiana, oppure, la guaina...non può essere altro. La mia paura più grande è che si infiltri dal terreno.

Vorrei usare, per la prima volta, la Fluoresceina e non ti nascondo, che ho una paura pazzesca di macchiare il gress.
Ne ho appena acquistata un vasettoVisio, color giallo compresa torcia UV....., non so posso postare la marca del prodotto acquistato online.

Comunque, il mio dubbio deriva da una tua frase:
"Non uso solo diverse tipologie di coloranti ma, a seconda della situazione, utilizzo anche traccianti non visibili ad "occhio nudo" (che cerco di evitare perché, purtroppo, hanno costi più alti per il cliente...)."

Dove acquisti?
Che Fluoresceina consigli per questo caso?
Come ti regoli sulla scelta di un colorante piuttosto che un altro?

Grazie e scusa delle 1000 domande, ma ho bisogno di un po' della tua esperienza.
Grazie in anticipo.
Andrea
Terrazzo.jpg
Foto Terrazzo soprastante il garage



Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 01/08/2019, 18:21

Ciao ingegno8,

grazie per i complimenti! :D

Vorrei tranquillizzarti circa l'uso della FLUORESCEINA: solo con materiali ad alta porosità (e soprattutto "non trattati"...) ho avuto qualche piccola macchia.
Penso che nel caso del tuo GRES non dovresti avere il minimo problema.
Che ne dici della "tecnica dello smacchiatore" che consigliavo qualche post più indietro?
ne il "gres porcellanato" delle mattonelle, ne le fughe realizzate in malta a bassa porosità, si prestavano ad essere permeate dal colorante che avevo scelto (Un po' come quando si usa uno smacchiatore per vestiti, ammetto di aver fatto delle prove preliminari su aree di pochi centimetri quadrati, in quanto cerco di non cedere mai alla tentazione della facile sicumera...).
La Fluoresceina sodica (Uranina per gli amici...) è sempre Fluoresceina sodica: tra le varie marche ed i vari forniti non c'è differenza quando questa è venduta "pura ed in polvere": sei tu a fare la concentrazione più idonea al tuo caso aggiungendo più o meno grammi per litro alla tua tanica (attenzione in quanto con 1 solo grammo, otterrai una bella colorazione di 100 litri di acqua: non esagerare con le dosi!)

Devi sapere una cosa della Fluoresceina: l'esposizione ai raggi solari la degrada, pertanto non contare che la fluorescenza che ottieni sia permanente.

Esistono altre sostanze che, disciolte in acqua, danno una fluorescenza se colpite dai raggi UV: se ti interessa, posso farti qualche altro nome...
Cambio la sostanza in caso abbia a che fare con "fluorescenza naturale" già presente sul posto oppure per fare più test consecutivi quando si sia già fatto ricorso a questa tecnica.

Fammi sapere. ;)



ingegno8
Messaggi: 6
Iscritto il: 01/08/2019, 12:56
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da ingegno8 » 02/08/2019, 19:03

Corrado ha scritto:
01/08/2019, 18:21
Ciao ingegno8,

grazie per i complimenti! :D

Vorrei tranquillizzarti circa l'uso della FLUORESCEINA: solo con materiali ad alta porosità (e soprattutto "non trattati"...) ho avuto qualche piccola macchia.
Penso che nel caso del tuo GRES non dovresti avere il minimo problema.
Che ne dici della "tecnica dello smacchiatore" che consigliavo qualche post più indietro?
ne il "gres porcellanato" delle mattonelle, ne le fughe realizzate in malta a bassa porosità, si prestavano ad essere permeate dal colorante che avevo scelto (Un po' come quando si usa uno smacchiatore per vestiti, ammetto di aver fatto delle prove preliminari su aree di pochi centimetri quadrati, in quanto cerco di non cedere mai alla tentazione della facile sicumera...).
La Fluoresceina sodica (Uranina per gli amici...) è sempre Fluoresceina sodica: tra le varie marche ed i vari forniti non c'è differenza quando questa è venduta "pura ed in polvere": sei tu a fare la concentrazione più idonea al tuo caso aggiungendo più o meno grammi per litro alla tua tanica (attenzione in quanto con 1 solo grammo, otterrai una bella colorazione di 100 litri di acqua: non esagerare con le dosi!)

Devi sapere una cosa della Fluoresceina: l'esposizione ai raggi solari la degrada, pertanto non contare che la fluorescenza che ottieni sia permanente.

Esistono altre sostanze che, disciolte in acqua, danno una fluorescenza se colpite dai raggi UV: se ti interessa, posso farti qualche altro nome...
Cambio la sostanza in caso abbia a che fare con "fluorescenza naturale" già presente sul posto oppure per fare più test consecutivi quando si sia già fatto ricorso a questa tecnica.

Fammi sapere. ;)
Grazie Corrado.

Quindi, ricapitolando, per cercare di risolvere il mio caso, devo:

Prendere dei listelli di polistirene e attaccarli a pavimento con una pistola per colla a caldo, magari una siliconata interna con silicone trasparente per non far fuoriuscire l'acqua, vediamo se risolvo.

Dopo quanto tempo hai verificato l'infiltrazione?

Hai consigli da darmi su come risolvere?



Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 07/08/2019, 19:10

Ciao ingnegno8,
scusa se ti ho fatto attendere qualche giorno ma, per me che lavoro molto nel fotovoltaico, questa è "alta stagione"... :oops:

Dopo quanto tempo ho verificato l'infiltrazione?

Il mio caso ha richiesto 7 giorni di attesa perché l'acqua ha dovuto percorrere circa 8 metri prima di "trovare sfogo"...
Altri casi hanno richiesto appena 48 ore ma in un condominio ho dovuto pazientare ben 15 (!) giorni prima di vedere la fluorescenza...

Se ho consigli da darti su come risolvere?

URKA! Che domandona! :roll:
Prima occorre trovare da dove entra l'acqua:
Io penso, che l'acqua si infiltri sulla trave della pompeiana, oppure, la guaina...non può essere altro. La mia paura più grande è che si infiltri dal terreno.
Ricordi?

Trovato il punto, non esiterò a darti qualche umile consiglio... ;)

MI raccomando: tienici aggiornati sugli sviluppi!



luigi
Messaggi: 22
Iscritto il: 27/06/2010, 21:39
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da luigi » 12/08/2019, 0:49

Corrado hai mai usato gli ossidi di ferro ?
Magari non in casi come questo perchè credo che le fughe si colorano
a me è capitato in una vasca adiacente al muro, è stata riempita con acqua colorata con gli ossidi di ferro
ossidi-di-ferro.jpg
questi sono blu e rosso



Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 13/08/2019, 6:53

Ciao Luigi,
conosco gli "ossidi di ferro" ma, visto il loro potere colorante "permanente" (purtroppo "macchiano" ed i raggi solari non li degradano efficacemente una volta terminato il loro scopo...) e la loro visibilità immediata (anche senza necessità di esposizione ai raggi UV sono sempre "in bella mostra"...), non li ho mai potuti utilizzare nei lavori che mi hanno assegnato: costituiscono, tuttavia, un accettabile "ripiego" quando "macchiare" le superfici non crea particolari problemi... ;)



luigi
Messaggi: 22
Iscritto il: 27/06/2010, 21:39
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da luigi » 14/08/2019, 0:30

Pensi che siano più efficaci quando dici "la loro visibilità immediata" ?
o solo perchè macchiano ?



Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 15/08/2019, 22:25

Quando dico
la loro visibilità immediata
non intendo dire che abbiano una maggiore efficacia: intendo dire che sono visibili ad "occhio nudo" anche senza utilizzare come "rivelatore" l'utilizzo dei raggi ultravioletti emessi da una lampada specifica.
Gli "ossidi di ferro" purtroppo "macchiano" spesso sia le superfici dove il prodotto viene fatto infiltrare che i punti e le superfici dove essi trovano sfogo per rivelare il loro "percorso": ecco spiegato perché limito di molto il loro utilizzo... :oops:



Avatar utente
marco-itr
Messaggi: 236
Iscritto il: 29/11/2010, 12:03
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da marco-itr » 24/08/2019, 21:08

ciao Corrado,
che lampada UV usi per verificare i trafilamenti con uranina ?


Certificato UNI EN 473 ISO 9712
Livello 3 metodi: UT - RT - TT -VT- MT - PT
http://www.itrsystem.com

Avatar utente
Corrado
Messaggi: 117
Iscritto il: 30/07/2015, 23:16
Contatta:
Stato: Non connesso

Re: Uranina e termocamera: sinergia vincente contro le infiltrazioni!

Messaggio da Corrado » 25/08/2019, 23:18

Ciao Marco,
uso principalmente 2 tipi di lampada.
Quando ho a disposizione la 230VAC uso la lampada di Wood (tubi Philips con una lunghezza d'onda tra i 340 ed i 400 nm con picco di emissione intorno ai 370 nm) che mi fa ottenere, ad occhio nudo, una fluorescenza di un colore che "tende al giallognolo".
Quando devo lavorare "wireless" ;) utilizzo una lampada portatile UV a LED (lunghezza d'onda tra i 320 ed i 490 nm con un picco di emissione intorno ai 395 nm) che mi da, ad occhio nudo, una fluorescenza di colore "tendente all'azzurrino".



Rispondi